Candelo in Fiore e il Santuario di Oropa

XVI edizione

Domenica 6 Maggio 2018
Ricetto di Candelo - Candelo in Fiore XVI Edizione

Di mattina, partenza in pullman Gran Turismo per CANDELOVisita guidata nel magico borgo disabitato, importante centro storico conosciuto per la presenza di un antico ricetto medioevale. Il Ricetto di Candelo è un elemento fondamentale del patrimonio storico-artistico piemontese, unicum a livello europeo, già oggetto di studio da parte di storici italiani e delle università straniere di Danzica e Kaiserslautern, nonché meta di migliaia di turisti e fonte d’interesse per testate e media nazionali. Si tratta di una struttura che è specchio di una comunità e che colpisce sia per le sue caratteristiche architettoniche sia per lo straordinario stato di conservazione. Il Ricetto di Candelo è una struttura fortificata sorta per iniziativa e volontà della popolazione candelese allo scopo di conservare e difendere i beni più preziosi della comunità: i prodotti della terra, soprattutto vino e granaglie. Il termine Ricetto, dal latino “receptum” (ricovero, rifugio) indica essenzialmente un luogo difeso, cinto da fortificazioni. Nel Medioevo assume il significato di raduno in un sito fortificato, atto alla difesa tanto della gente quanto dei prodotti del suolo e del bestiame. In Piemonte l’origine dei ricetti si colloca tra il XII e il XIV secolo, contestualmente alla crescita dell’autonomia comunale; nel Biellese la costituzione dei ricetti si protrae fino al primo decennio del ‘400. Il Ricetto di Candelo si è conservato mantenendo la propria struttura originaria grazie alla sua matrice contadina; fino a tempi recentissimi è stato infatti utilizzato per la vinificazione e la protezione dei prodotti della terra, in parte ancora oggi. Dal 2002 il ricetto fa parte del Club dei Borghi più Belli d’Italia e dal 2007 è Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. Dopo la visita guidata, tempo libero per partecipare alla manifestazione “Candelo in fiore”, evento biennale giunto alla XVI edizione. Solo ogni due anni, il Ricetto medievale si trasforma in un giardino fiorito e il visitatore si trova a effettuare un viaggio nel tempo e nello spazio attraverso angoli fioriti realizzati ad arte dai florovivaisti del Biellese. Cornice d’eccezione sarà il Ricetto, “vestito a festa” in modo magistrale dai florovivaisti dell’Alto Piemonte. Passeggiando all’ombra delle torri, lungo le rue acciottolate si potranno ammirare decorazioni floreali suggestive, accostate in modo artistico a mura merlate, portali, finestre, antiche case in modo da creare con le pietre grezze un connubio unico nel suo genere, permeato di magia…insomma, un tripudio di colori ed emozioni per gli occhi e per l’anima! Oltre al tema della natura e dell’ambiente declinato in tutte le sue sfaccettature, il ricetto fiorito 2018 sarà anche un omaggio all’Oriente, in occasione dell’anno del turismo Europa Cina.

A seguire, possibilità di pranzo in ristorante* (vedasi relativo supplemento) con il seguente menu oppure tempo a disposizione per il pranzo libero:

Tortino di verdure di stagione con fonduta di Maccagno
Riso Carnaroli all’Erbaluce spumante
Stracotto al vino Bramaterra con contorni di polenta e verdure di stagione
Bonnet (dolce tipico piemontese)
Acqua, vino e caffè

Nel pomeriggio, trasferimento e visita guidata al Santuario di Oropa: a 1200 m di altitudine, è il più importante Santuario Mariano delle Alpi. Secondo la tradizione, l’origine del Santuario è da collocarsi nel IV secolo, a opera di S. Eusebio, primo vescovo di Vercelli. Inserito in una cornice naturale di assoluta bellezza, il Santuario appare oggi come una reggia, il cui grandioso insieme di edifici viene quasi stemperato dalle montagne circostanti. Meritano una visita: la Basilica Superiore, costruzione dalle proporzioni monumentali che si trova allo stesso tempo in rapporto di armonia con le alte montagne circostanti; la Basilica Antica, cuore spirituale del Santuario, realizzata nel Seicento in seguito al voto fatto dalla città di Biella in occasione dell’epidemia di peste del 1599 e dove si venera la Madonna Nera in legno di cirmolo; la Porta Regia; il Chiosco Seicentesco; la Biblioteca (visita interna previa disponibilità della sala) che custodisce, a partire dal XVII secolo, i volumi di tema religioso utilizzati e poi lasciati dai sacerdoti collegiali; il Museo dei Tesori che conserva nelle sue quattro sale gli ori, i gioielli, i paramenti liturgici e i documenti che hanno scandito nei secoli la storia del Santuario; le Gallerie Ex-Voto, nelle quali sono esposte tavolette con pitture commemorative. Partenza per il viaggio di rientro. Arrivo previsto in serata.

Facoltativo: su richiesta alla prenotazione, pranzo in ristorante €. 35,00 a persona

Candelo in Fiore e il Santuario di Oropa
• Viaggio in pullman Gran Turismo
• Ingresso a pagamento al ricetto di Candelo
• Visita guidata al ricetto di Candelo
• Visita guidata al Santuario di Oropa
• Ingresso al Museo dei Tesori e agli Appartamenti Reali del Santuario di Oropa
• Accompagnatrice d’agenzia per tutta la durata del viaggio
€. 42,00 a persona
Quantità:

L'acquisto online è temporaneamente disabilitato.
Vi preghiamo di contattarci o utilizzare il form di richiesta.