MAGIA ESTIVA TRA LAVANDA E CASTELLI
Prezzo
693,00
Periodo
4 giorni
dal 01/07/2021
al 04/07/2021
Trasporti
Pullman
Tipologia di Viaggio
Natura
Viaggi Culturali
Viaggi di Gruppo
Misurometro
Borghi e Città
90%
Storia e Cultura
100%
Natura
80%

ESTATE IN TUSCIA TRA FIORITURE E CASTELLI

Lavanda in fiore, città etrusche e incantevoli castelli

❤️ Italy
La nostra passione al tuo servizio!
Scopri il ricco ventaglio di soluzioni nate da 35 anni di scoperte negli angoli più belli e suggestivi del nostro Paese.


Possibilità di organizzare il viaggio su misura per individuali, piccoli gruppi e gruppi più grandi


1 Luglio - Partenza minimo 8 partecipanti, fino a un massimo di 15 persone 


Dove andremo
📍 Montecalvello e Castello di Balthus
📍 Tuscania e la fioritura della Lavanda
📍 Casa sull'Albero

📍 Vulci e il suo Parco Archeologico
📍 Terme di Vulci
📍 Civita di Bagnoregio
Itinerario
Giorno 1 Luglio
CASTELLO DI BALTHUS
Arrivo alla stazione di Roma Termini - viaggio di avvicinamento in treno o in aereo su richiesta. Trasferimento organizzato per una visita davvero speciale che permetterà di scoprire un luogo unico, di solito chiuso al pubblico: l’insediamento fortificato di MONTECALVELLO con il CASTELLO DI BALTHUS, ultima dimora del pittore franco-polacco Balthasar Klossowski de Rola, celebre con il nome proprio di Balthus, la cui famiglia ne è tuttora proprietaria.

Il borgo di Montecalvello è situato nel cuore della Teverina Viterbese, in quella parte della Valle del Tevere che delimita per qualche decina di chilometri il confine fra Lazio e Umbria, caratterizzata da un paesaggio ora dolce ora segnato da aspri calanchi, uno dei territori più suggestivi e romantici della Tuscia.
Visitare Montecalvello significa compiere un viaggio a ritroso nel tempo. Il castello, varcata la porta d’accesso, appare un luogo in cui gli elementi della “modernità” non hanno mai avuto accesso e dove si può avere la visione perfetta di un villaggio del XVI secolo pervenutoci praticamente intatto.

Balthus fu uno tra i più originali ed enigmatici maestri del Novecento, il primo pittore che ancora in vita ebbe il privilegio di vedere esposte le sue opere al Louvre.
Ancora oggi all’ultimo piano del Castello, in “soffitta” ci sono i colori, le terre, l’olio di lino, i pennelli lasciati lì proprio da Balthus, che ammirava dalla finestra del suo rifugio il panorama romantico del fitto bosco di Piantorena, ove un tempo sorgeva un antico villaggio etrusco-romano.

Il borgo – castello di Montecalvello per il suo grande fascino è stato utilizzato molte volte come set cinematografico: giusto per citarne un paio, nel 2010 nella serie televisiva Rai "Preferisco il Paradiso" dedicata alla vita di San Filippo Neri e nel 2020 per la serie televisiva Rai dedicata a Leonardo da Vinci.

Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
Giorno 2 Luglio
TUSCANIA, LA FIORITURA DELLA LAVANDA e LA CASA SULL’ALBERO
Prima colazione. Faremo non una semplice passeggiata ma un viaggio nella storia dei Terzieri di TUSCANIA, gli antichi quartieri medievali, periodo in cui la città era molto estesa e potente. Un percorso ad anello all’interno della città. Si potranno ammirare angoli davvero suggestivi e meno conosciuti. Passeggiando tra i vicoli si potranno scoprire freschi e ombreggiati cortili rinascimentali, chiese di solito chiuse con splendidi capolavori pittorici all’interno, fontane medievali un tempo alimentate da sorgenti e monumentali fontane barocche, realizzate all’inizio del 1600 dopo la costruzione del primo acquedotto.

Pranzo in agriturismo. Passeggiata naturalistica approfittando della FIORITURA DELLA LAVANDA, in un percorso sensoriale tra le splendide colline vulcaniche della tenuta partendo dalla casa padronale, un casale costruito nei primi anni dell’800.
Si camminerà per due chilometri circa attraverso campi di lavanda e piante aromatiche tra fontanelle artistiche ricavate da vecchi tronchi di querce e comode sedute dentro gli alberi di ulivi secolari.

Si arriverà in una necropoli per visitare una tomba etrusca a camera del IV secolo A.C, dallo straordinario soffitto affrescato e scolpito a imitazione delle travi del tetto della casa. Da qui si scenderà attraverso un fresco bosco di querce e cerri nella forra del torrente Arrone, tra ponticelli di legno e cascatelle che scorrono sulle pietre vulcaniche.
Durante il percorso si potrà ammirare la deliziosa CASA SULL'ALBERO della tenuta.

Rientro in hotel. Cena e pernottamento.
Giorno 3 Luglio
VULCI: LA PICCOLA POMPEI DEL LAZIO
Prima colazione. Trasferimento al Parco Archeologico di VULCI, esempio di perfetta fusione tra elemento naturale e archeologia. Con questa passeggiata sarà possibile scoprire tutte le meraviglie del Parco, i suoi colori, la sua vegetazione e la storia dei millenni passati. All’interno del Parco Archeologico di Vulci, che si sviluppa tra il pianoro dove sorse l’antica città etrusca e la valle del fiume Fiora, si potranno ammirare suggestive tombe etrusche e scavi archeologici con la Domus del Criptoportico e, camminando lungo il percorso panoramico che costeggia i bordi dell’alto pianoro, si entrerà nel fresco bosco di lecci e querce per poi arrivare al Laghetto del Pellicone. Proprio questo bellissimo specchio d’acqua formato dal fiume Fiora è stato scelto da molti registi per i loro film. Si pensi al celebre “Non ci resta che piangere” e alla scena con Leonardo da Vinci. Poco lontano dal Parco sorge il Castello della Badia da dove si gode di una favolosa vista su tutto il territorio circostante, segnato profondamente dal passaggio del fiume Fiora, che nel corso dei secoli ha eroso la roccia vulcanica tipica della Tuscia e ha dato vita al canyon che si scorge proprio al di sotto dell’antico Ponte della Badia, detto anche Ponte del Diavolo. Il percorso sarà ad anello e molto facile, un’occasione unica per trascorrere una giornata tra natura e archeologia. Pranzo e relax alle TERME DI VULCI. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.
Giorno 4 Luglio
CIVITA DI BAGNOREGIO
Prima colazione. Trasferimento a CIVITA DI BAGNOREGIO, paesino arroccato su uno sperone di argilla e tufo, noto come “la città che muore” a causa della lenta erosione da parte degli agenti atmosferici che col tempo fa sgretolare gli strati tufacei e argillosi di cui la Civita è costituita. Un terremoto nel 1600 ha fatto crollare molte abitazioni e anche il terreno sottostante alla strada d’accesso al paese, isolando il borgo.
Il borgo si presenta come un piccolo agglomerato di case antiche arrampicate su una grossa roccia, cui si accede attraverso un ponte lungo circa 1 Km, percorribile esclusivamente a piedi. Pranzo libero.
Partenza per il rientro.
Eventuale proseguimento del proprio viaggio in treno o in aereo verso casa (su richiesta).

Ingressi a pagamento:

🔸 Castello di Balthus € 10

🔸 Visita al campo di lavanda e alla casa sull’albero € 10

🔸 Parco archeologico di Vulci € 10

🔸 Ingresso alle terme di Vulci € 5

🔸 Civita di Bagnoregio € 5


La quota comprende

– 3 pernottamenti in hotel 4* nei dintorni di Viterbo

– Trattamento di mezza pensione, bevande incluse ai pasti

– 2 pranzi in ristorante con menu tipici, bevande incluse

– Visite guidate come da programma

– Bus a disposizione per tutto il viaggio

– Assicurazione medico bagaglio e annullamento – incluso protezione Covid 19


La quota non comprende

– Ingressi

– Tassa di soggiorno e quanto espressamente non indicato nella quota comprende

– Eventuale viaggio di trasferimento a/r per Roma in treno o in aereo

– Eventuale supplemento camera singola totale €. 57



Richiedi informazioni su questo viaggio


MAGIA ESTIVA TRA LAVANDA E CASTELLI
Prezzo
693,00
Periodo
4 giorni
dal 01/07/2021
al 04/07/2021
Trasporti
Pullman
Tipologia di Viaggio
Natura
Viaggi Culturali
Viaggi di Gruppo
Misurometro
Borghi e Città
90 %
Storia e Cultura
100 %
Natura
80 %
× How can I help you?